Nel cuore del Domaine de Capoue, un percorso di rigenerazione permette di ricaricare in modo naturale il livello energetico del corpo, grazie all’alternanza di punti tellurici positivi e negativi.


 

Una carta delle energie telluriche del luogo è stata elaborata e ha permesso la creazione di un percorso di rigenerazione (di circa mezz’ora), chiamato anche circuito di carica. Comprende 12 punti positivi e 12 punti negativi situati su punti di incrocio che provocano la manifestazione di fenomeni vibratori (camini cosmotellurici, vortice….).

L’idea di percorso è molto antica, che si tratti di percorsi nelle cattedrali o intorno ai tempietti gallo-romani. Poggiano su reti telluriche che formano griglie tridimensionali di onde

Dall’antico Egitto ai Greci ed ai Romani passando dai Celti, dai Maya, dalla Cina, dall’India e da tanti altri, tutti hanno utilizzato la conoscenza delle forze invisibili della Terra e del Cosmo, per edificare templi, cattedrali, città e ponti.

Fallback or ‘alternate’ content goes here. This content will only be visible if the SWF fails to load.

Yann LIPNICK

Analista geobiologico


 

Appassionato da 25 anni dallo studio dei templi antichi, le sue ricerche l’hanno portato a studiare la geobiologia, l’architettura sacra, la bioenergia, lo sciamanismo e gli spiriti della Natura.

È anche il creatore e l’ideatore di « zomes », forme ispirate a templi antichi, alla geometria sacra e alla biodinamia, atti a modificare la qualità vibratoria dell’ambiente circostante.

Il suo ruolo

Ha identificato i fenomeni geobiologici della tenuta e attuato il percorso energetico senza strumenti di misura. Invece, è ricorso a strumenti e intervenuti esterni per misurare l’impatto del percorso.